SEI IN > VIVERE BRESCIA > SPORT
articolo

Tiro a Segno Nazionale Brescia 1862: oltre 160 anni di successi in una cartolina

3' di lettura
602

Il Tiro a Segno è uno sport dalle antiche tradizioni con numerose specialità (alcune olimpiche) che in Italia nasce nella seconda metà dell’800 su ispirazione di Giuseppe Garibaldi. Sorgono subito gruppi, organizzati in società sportive, che affiancano l’attività ludica a quella di addestramento dei corpi militari (tra i quali guardie giurate e polizie locali)

Il 21 marzo 1862 viene istituita la “Società pel tiro al Bersaglio in Brescia” con il nome di “Carabinieri bresciani”.

Immagine che contiene emblema, cresta, simbolo, badge

Descrizione generata automaticamente

La prima sede fu situata a Porte Pile, ai piedi del Castello ove venne realizzato un campo di tiro provvisorio. Nel 1882 venne approntata una nuova legge che istituisce il Tiro a segno Nazionale con l’obiettivo di sovraintendere a tutte le società del territorio. Nel 1890, in occasione del trofeo Bandiera d’Italia, venne assegnato il primo titolo nazionale che fu conquistato proprio dal Tiro a Segno Nazionale di Brescia 1862. Successivamente gli iscritti alla Società primeggiarono all’estero, trionfando con carabina di precisione e pistola a Stoccolma, Amburgo, Biarritz, Bruxelles e Anversa. Gli associati crescevano e venne dunque inaugurato il 28 ottobre 1930 il nuovo poligono di Mompiano su un’area di 5 ettari con linee di tiro da 50 a 300 metri. Nel 1974 la Società viene insignita dal Coni con la Stella d’Oro al Merito Sportivo.

Il richiamo filatelico

Dal 2019 la Società Tiro a Segno Nazionale di Brescia è socia di UNASCI (Unione Nazionale Associazioni Sportive Centenarie d’Italia, sorta a Torino l’11 novembre 2000) che dal 2006 ha ideato il progetto “lo sport centenario in cartolina – immagini di oltre un secolo” con il quale rende omaggio alternativamente ad alcune delle società affiliate attraverso la riproduzione di una cartolina storica, corredata da una scheda illustrativa e completata con l’emissione di uno speciale annullo filatelico.

Per il 2024, in occasione della 25^ Assemblea Nazionale, che si terrà a Torino il 2 e 3 marzo prossimo unitamente al Convegno dal titolo “Il Tecnico al centro del sistema sportivo ed educativo”, il Tiro a Segno Nazionale di Brescia 1862 sarà celebrato con un’apposita cartolina (insieme ad altre 8 società). Sarò riprodotta una fotografia datata 1922, in occasione della gara nazionale a Milano.

Le parole del Presidente Alberto Ferremi

E’ con grande piacere e con una certa emozione che plaudo all’iniziativa. Questo momento commemorativo, nell’ambito dell’assemblea Nazionale di Torino nel prossimo marzo, testimonia la storia e le virtù promosse dal Tiro a Segno Nazionale di Brescia durante gli oltre 160 anni di attività

Oggi come in passato nella sede di Via della Garzetta l’attività prosegue con grande entusiasmo, ospitando anche importanti gare a livello nazionale, organizzate dall’Unione Italiana Tiro a Segno. Un luogo di aggregazione dove l’uso delle armi viene disciplinato ed elevato ad attività sportiva di grande concentrazione e disciplina, che coinvolge ed entusiasma anche il grande pubblico, come in occasione dei Giochi Olimpici. Allora buon anniversario Tiro a Segno Nazionale di Brescia, lunga vita e ad majora!



Questo è un articolo pubblicato il 25-02-2024 alle 09:35 sul giornale del 25 febbraio 2024 - 602 letture






qrcode