SEI IN > VIVERE BRESCIA > CRONACA
articolo

Confiscati beni per 4,5 milioni a imprenditore albanese attivo nel Bresciano

1' di lettura
40

La Guardia di Finanza ha notificato l’applicazione della misura della sorveglianza speciale per la durata di 5 anni con obbligo di soggiorno nel comune di residenza e la confisca di beni mobili, immobili, quote societarie e compendi aziendali per un valore complessivo di oltre 4,5 milioni di euro nei confronti di un imprenditore albanese operante nelle province di Brescia e Bergamo.

La confisca è stata disposta all’esito di indagini coordinate dalla Procura di Brescia e seguite delle Fiamme Gialle che hanno fatto emergere una notevole sproporzione tra il tenore di vita dell'imprenditore (e di tutto il suo nucleo familiare) e i redditi dallo stesso dichiarati al Fisco. Tra i beni confiscati figurano una villa di notevole pregio e attività imprenditoriali operanti nei settori dell’hotellerie di lusso, edile e immobiliare.



Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2024 alle 15:57 sul giornale del 04 marzo 2024 - 40 letture






qrcode